Cena della vigilia: ecco le nostre alternative

Cena della vigilia: ecco le nostre alternative

Finalmente si sta avvicinando la festività che tutti attendiamo durante l’anno: il Natale. Le case addobbate, l’albero, i regali, le luci. Ma, cosa più importante, il Natale porta con sé il famoso cenone della vigilia, in cui, l’unica parola d’ordine è: mangiare a volontà!

Quest’anno avete voglia di preparare piatti originali e sfiziosi? Ecco alcune ricette che fanno al caso vostro.

 

Crostini di panettone con burro di avocado, salmone e tartufo

I crostini di panettone con burro di avocado, salmone e tartufo dal nome può sembrare una ricetta molto impegnativa e difficile: in realtà non è affatto così. Vediamo insieme come prepararli:

 

Ingredienti (per 4 persone):

-130gr di polpa di avocado

-12 fette di salmone affumicato

-burro di avocado

-tartufo

-pepe, sale grana

-panettone

-100gr di burro

 

Preparazione:

Per preparare i crostini di panettone con burro di avocado, salmone e tartufo, per prima cosa bisogna frullare i 130g di polpa di avocado, insieme ai 100 g di burro ed un pizzico di sale e pepe. Successivamente, tagliate quattro sottili fette di panettone e partendo da esse ricavatene quattro dischi, ognuno da 6/7 cm. Tostateli in forno a 200 °C per due o tre minuti, ed il gioco è fatto: non appena i dischi di panettone saranno dorati al punto giusto, adagiateli su una simpatica teglia natalizia e accomodate su ognuno tre fettine di salmone affumicato, burro di avocado, scaglie di grana e lamelle di tartufo. Il vostro piatto è pronto per essere servito in tavola!

 

Risotto viola con capesante

Il risotto viola con capesante è un primo piatto perfetto per essere servito durante la vigilia di Natale: una pietanza gustosa dal sapore delicato, ma soprattutto colorata! 

 

Ingredienti (per 4 persone):

-250g di cavolfiore viola

-100gr di crescenza

-4 grosse noci di capasanta

-caviale, cedro, sale, pepe, olio e burro

-vino bianco secco

-40gr di scalogno

-250gr di riso 

 

Preparazione:

Per preparare il risotto viola con capesante il primo passo è tritare lo scalogno e appassirlo in un filo di olio. Nel frattempo, tostate il riso per due o tre minuti a fiamma vivace, sfumatelo con uno spruzzo di vino bianco e cuocetelo per circa un quarto d’ora, aggiungendo acqua bollente salata, un po’ alla volta, e successivamente, cuocete a vapore il cavolfiore per 10 minuti. Importante in questa fase è tenere da parte alcune cimette e frullare le altre con poca acqua, cercando di mantenere il purè abbastanza asciutto. Poi, frullate la crescenza con un pizzico di sale e pepe, ottenendo una crema. Rosolate le capesante con una piccola noce di burro, mantecate il risotto con la crescenza e il purè di cavolfiore et voilà: servite il vostro risotto viola in un piatto completando con le cimette tenute da parte, le capesante e il caviale. Profumate a piacere con scorza di cedro grattugiata e gustatevi questo buon primo piatto cucinato da voi.

 

Ravioli di ostriche con salsa di champagne

I ravioli ripieni di ostriche improfumati con salsa allo champagne è un primo piatto con i fiocchi: se presenterete al cenone delle vigilia questo primo piatto farete un figurone. La preparazione non è difficile, vediamo come cucinare questa pietanza:

 

Ingredienti (per 4 persone):

-500gr di farina

-150g di champagne

-miele, sale, caviale e olio d’oliva

-500gr di panna fresca

-30g di scalogno

-5 uova

 

Preparazione:

I ravioli di ostriche con salsa allo champagne per prima cosa richiedono di impastare la farina con 4 uova, ottenendo un panetto omogeneo per poi farlo riposare almeno per un’ora in frigo coperto. Intanto, aprite le ostriche, raccogliete il loro liquido e filtratelo, poi scolateli su carta da cucina. Successivamente, stendete la pasta in una sfoglia molto sottile, stendete le ostriche su una striscia di pasta, spennellate tutto con 1 uovo battuto; spennellate un’altra striscia di pasta e coprite le ostriche. Adesso ritagliate i ravioli con un tagliapasta e chiudeteli. Tritate lo scalogno e rosolatelo in una padella con un filo di olio, un pizzico di sale e un cucchiaio di miele. Unite lo Champagne, la panna e l’acqua delle ostriche poi cuocete per un’ora. A questo punto assemblate gli ultimi passaggi: cuocete i ravioli, scolateli, passateli nella salsa, e serviteli con caviale e un filo di olio. 

 

Che ne pensate di queste ricette? Trascorrete tutti una vigilia di Natale all’insegna della bontà e del gusto!

 
Condividi questo post: